giovedì 11 ottobre 2012

Carlo Scarpa and the enchantment of glass


Sono nate a Venezia LE STANZE DEL VETRO, una nuova realtà espositiva permanente, che ospiterà negli anni una serie di mostre dedicate ad artisti internazionali, contemporanei e non, che hanno utilizzato il vetro come strumento originale di espressione e mezzo di ricerca di una propria personale poetica. Lo spazio non poteva che essere inaugurato con una mostra dedicata a Carlo Scarpa: architetto, designer e accademico italiano tra i più importanti del XX secolo. L’esposizione (CARLO SCARPA. VENINI 1932 -1947, curata da Marino Barovier) che durerà fino al 29 novembre 2012, ricostruisce attraverso più di 300 opere il percorso creativo di Scarpa negli anni in cui operò come direttore artistico per la vetreria Venini (dal 1932 al 1947). Sono una trentina le tipologie in cui sono divise le opere, che si differenziano per tecnica di esecuzione e per tessuto vitreo. Infatti fu proprio accanto a Paolo Venini, che talvolta intervenne anche come designer, che Carlo Scarpa sperimentò le diverse possibilità del vetro, utilizzando e rinnovando alcune tecniche tradizionali, che impiegò per ottenere oggetti dalla straordinaria modernità. Dopo i vetri a mezza filigrana, nacquero tra l'altro i primi, le paste vitree, che riprendevano i motivi delle ceramiche cinesi, i corrosi, i battuti, i vasi a fasce colorate, a pennellate, i variegati, quelli a puntini, i laccati neri e rossi e le celebri murrine policrome dalla superficie levigata alla mola. La mostra offre un’occasione di riflessione sul significato e l’importanza dell’esperienza del design nell’opera di Carlo Scarpa, che al periodo muranese deve la sua vocazione sperimentale e artigiana, e propone un interessante confronto tra l’attività di Scarpa-designer e quella di Scarpa-architetto. All'interno del percorso espositivo due film documentari ("A Carlo Scarpa e ai suoi infiniti possibili" del 1984 e "Carlo Scarpa fuori dal paradiso" del 2012) svelano il rapporto tra l'artista e la vetreria Venini.
Dal dopoguerra Scarpa si dedicò quasi esclusivamente all'architettura e all'attività didattica.

L’edificio destinato alle esposizioni de LE STANZE DEL VETRO è situato nell’ala ovest dell’ex Convitto dell’Isola di San Giorgio Maggiore e dispone di 650 mq di superficie espositiva.
Oltre alle mostre, lo spazio ospiterà convegni, laboratori didattici e altri eventi dedicati al vetro. I lavori di riqualificazione dell’edificio sono stati affidati allo studio newyorchese di Annabelle Selldorf, specializzato nella progettazione di spazi e ambienti museali.


The exhibition Carlo Scarpa. Venini 1932–1947 curated by Marino Barovier reconstructs Carlo Scarpa’s creative development as artistic director of the Venini Glassworks from 1932 to 1947. Due to run until 29th November 2012, the exhibition is organized around a selection of over 300 works. Some works are shown for the first time and many are from major international public and private collections. The works are divided into approximately thirty types that vary according to execution techniques and glass textures. The material on show also includes prototypes, one of a kind, original drawings and designs, plus period photographs and archive documents. The exhibition explores the significance and importance of Carlo Scarpa’s glass designs in his overall work. During his Murano period, Scarpa further developed his interests in experimentation and craftsmanship and the show thus provides a unique opportunity to compare his work as a glass and furniture designer and his architecture.

29 August – 29 November
10am – 7pm
closed on wednesday
free admission
Island of San Giorgio Maggiore
Venezia



(Source: www.cini.it ; www.lestanzedelvetro.it)



Condividi

http://labs.ebuzzing.it